NOTEnelBORGOdellANGELO

 

 

 

BOVILLE ERNICA

Concorso Musicale Nazionale

4^edizione "Note nel Borgo dell'Angelo"

Città di Boville Ernica 10 maggio/14 maggio 2017

la città dell'Angelo di Giotto e del Sarcofago paleocristiano

2017
Premessa  
Partnership
  SCHEDA DI ISCRIZIONE e REGOLAMENTO 2017
Il Concorso nazionale “Note nel Borgo dell’Angelo” che avrà luogo nella cittàdi Boville Ernica, in quarta edizione nell’anno 2017, rappresenta un appuntamento culturale musicale importante per la città, con la prospettiva di diventare sempre più un punto di riferimento nel panorama nazionale musicale. Il Concorso, patrocinato dal Comune di Boville Ernica, è promosso ed organizzato dall’associazione ANSI (Associazione Nazionale Scuola Italiana – Comitato di Coordinamento Cittadino di Frosinone) e dall’Associazione Culturale “Boville: Libertà è Partecipazione”. L’intento prioritario è quello di promuovere una cultura musicale a livello nazionale. Il Concorso è riservato alle seguenti categorie:

- alunni delle Scuole Secondarie di I Grado ad indirizzo musicale;

- alunni dei Licei musicali;

- alunni dei Conservatori di Musica;

- alunni delle Scuole Civiche e Comunali ad orientamento musicale;

- tutti i musicisti di nazionalità italiana.

Le categorie strumentali del Concorso riguardano il pianoforte, gli archi, i fiati, la chitarra, le formazioni da camera, i gruppi bandistici, le orchestre. Il Concorso Nazionale “Note nel Borgo dell’Angelo” oltre a proporsi come un’iniziativa musicale nazionale, rappresenta un vero e proprio progetto sociale: ha come obiettivo la valorizzazione delle nuove generazioni, considerate nella loro capacità creativa ed artistica. La musica rappresenta, infatti, una componente fondamentale dell’esperienza umana, che offre notevoli opportunità nell’attivazione di processi di comunicazione, di cooperazione e di socializzazione, valorizzando la partecipazione e promuovendo lo sviluppo del senso di appartenenza al linguaggio universale della musica. La pratica musicale strumentale, l’interpretazione e la produzione creativa contribuiscono al benessere psicofisico, anche in una prospettiva di prevenzione del disagio, dando risposta a bisogni, desideri, domande e caratteristiche delle diverse fasce d’età. La musica classica, fatta di ascolto e di pratica strumentale, rappresenta, per le nuove generazioni, un elemento significativo nel processo educativo.

 
Il Progetto musicale risulta fortemente condiviso dalle varie realtà presenti nel territorio:

- l’Associazione Nazionale Scuola Italiana (ANSI), che promuove ogni iniziativa volta alla crescita e allo sviluppo della formazione e della Cultura;

- l’Associazione Culturale di Boville Ernica “Boville: Libertà è partecipazione”, che è intenta a promuovere ogni iniziativa formativa, nella valorizzazione della libertà di espressione culturale e sociale, come partecipazione attiva e condivisa;

- l’Amministrazione Comunale di Boville Ernica, che si impegna a patrocinare l’iniziativa in quanto riconosce, nel Progetto, l’importanza primaria rivolta alla promozione della cultura musicale, in grado di sollecitare i giovani allo studio serio ed appassionato della Musica. Tale esperienza contribuisce, inoltre, all’apertura del territorio verso nuovi traguardi culturali e sociali;

- l’Istituzione Scolastica di Boville Ernica, che si propone di promuovere la cultura musicale ed artistica delle nuove generazioni, allo scopo di favorire un’educazione permanente riguardo agli aspetti artistici, sociali, cognitivi e metacognitivi della persona. L’iniziativa è fortemente condivisa dalla popolazione di Boville Ernica, in quanto il Progetto rappresenta un’occasione di incremento sociale ed economico, aprendo il territorio ai servizi, alle attività commerciali, alla divulgazione delpatrimonio artistico, culturale e alle tradizioni locali del Paese.

 

Scaricare la scheda di ISCRIZIONE al seguente Link>>

Scaricare il REGOLAMENTO al seguente Link>>

 

INFORMAZIONI

PRESIDENTE ONORARIO: M° Alfredo Santoloci (già Direttore del Conservatorio di S. Cecilia-
Roma)
RESPONSABILE DELL’ORGANIZZAZIONE: Prof. Ruggero Mastrantoni (Presidente Comitato
Coordinamento Cittadino ANSI di Frosinone)
DIREZIONE ARTISTICA: M° Fiorenza Di Croce, M° Viviana Iori
DIREZIONE ORGANIZZATIVA: M° Salvatorella Coggi, Prof. Ruggero Mastrantoni
STAFF OPERATIVO: Iolanda Bottoni, Augusto Colasanti, Lorena Costanzini, Paolo De Paulis,
Stefano Paglia, Gianni Savone, Stefania Venditti.

Per qualsiasi informazione si potrà scrivere all’indirizzo di posta elettronica
concorso.boville@gmail.com
oppure si potranno contattare i numeri telefonici: 349 7620677 – 339 5919344.

REGOLAMENTO 2017
Boville Ernica vanta una solida attenzione ad ogni attività artistica: pittura, teatro, fotografia, poesia, musica. Da secoli manifesta grande sensibilità, in particolare, verso la musica e la Banda Musicale “Aurora” ne rappresenta un pezzo di storia. Essa nacque nel lontano 1870 grazie al nobile concittadino Checchino Cometti e proseguì la sua attività fino allo scoppio della I Guerra Mondiale. Bisogna aspettare gli anni ’20, quando il maestro Riverso la riorganizzò tra mille difficoltà. Il 1928 fu l’anno della svolta perché, grazie all’aiuto economico della famiglia Fratarcangeli ed al patrocinio della casa musicale Pucci di Napoli e sotto la direzione del maestro Ferrante, la Banda Aurora divenne Banda “di giro” Alcuni strumenti di quel periodo sono ancora oggi esistenti. Dopo anni di piena attività la banda si fermò ancora a causa della II Guerra Mondiale; intorno agli anni ‘50 ritornò agli antichi splendori, grazie al maestro Piervincenti. Negli anni ‘60 il Ministero della P. Istruzione ha instituito corsi di orientamento musicale di tipo bandistico. Anche il Comune di Boville ha beneficiato di tali corsi, tenuti dal Maestro Bruno Cerilli. Dopo il primo triennio di corso, con il contributo dei musicanti di quel periodo ed in particolare dell’impegno dell’allora Presidente Guido Crescenzi, venne riorganizzata la banda che ritornò in auge vivendo uno dei periodi migliori della sua storia. Dal 1980 si sono succeduti, fino ad oggi, numerosi giovani e validi Maestri (tra cui Augusto Colasanti, Fabio Paglia e Franco Paluzzi) e Presidenti (tra cui Nazareno Capogna, Orlando Cervoni, Donato Mizzoni, Alfredo Crescenzi, fino al giovanissimo Giovanni Crescenzi) tutti di Boville Ernica. A partire dalla sua fondazione, la Banda Aurora ha fatto conoscere il nome di Bauco prima e Boville Ernica poi, in tantissimi luoghi, anche fuori dal territorio regionale e nazionale. La Banda Aurora si pone ancora oggi come punto di riferimento per i cittadini, in particolare per i giovani, fornendo la possibilità di conoscere la musica, di suonare e soprattutto di stare insieme e di condividere esperienze che vanno anche oltre la sfera puramente musicale. Ottimi musicisti, insegnanti di musica, componenti dell'orchestra della RAI hanno iniziato la loro esperienza musicale nella Banda Aurora, che oggi più che mai è attenta a conservare e trasmettere ai giovani l'amore per la musica. I corsi di orientamento musicale a carattere bandistico, che vengono puntualmente organizzati da tantissimi anni, permettono ai giovani di avvicinarsi gratuitamente e senza difficoltà alla musica; nel passato hanno rappresentato il primo approccio di ragazzi che, con uno studio approfondito, sono diventati insigni musicisti ed importanti strumentisti a livello nazionale. L’esempio più significativo, fra tanti, è senz’altro quello del M° Alfredo Santoloci, già ottimo insegnante di sax al Conservatorio di Perugia ed ora Direttore del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma. L’amministrazione Comunale di Boville Ernica, sensibile alla tradizione musicale, ha promosso ed organizzato, per lunghi anni, la rassegna “Boville etnica” di musica e di danza etnica con l’esibizione di artisti e gruppi di altissimo livello ed ha compartecipato al Festival “Ernico-
Simbruino”, rassegna di musica classica con la partecipazione di orchestre sinfoniche, di solisti e di ensamble di fama internazionale. Un’attrattiva particolarmente suggestiva, per i cultori della musica e dell’arte in genere,è rappresentata da uno splendido organo positivo del 1500, presente nella Chiesa di S. Francesco, oggi adibita a Museo Civico. Alcuni illustri musicisti ne hanno apprezzato la particolare sonorità, anche grazie all’ottima acustica della Chiesa. Particolarmente accattivante, per la cultura musicale di Boville Ernica, risulta, inoltre, l’attività artistica relativa alla produzione di Musical, attraverso l’impiego di diversi mezzi espressivo-artistici quali il canto, la danza, la recitazione e la scenografia. Sotto la direzione artistica e musicale del Prof. Augusto Colasanti si sono realizzati, a partire dal 2002, Musical di notevole valore artistico e creativo: “Caino e Abele”, su musiche di Tony Cucchiara, e a seguire nel 2005 con “Pinocchio” su musiche dei Pooh. Nel 2006 è stato messo in scena “Notre Dame De Paris” presso il Teatro Nestor di Frosinone e replicato, in più spettacoli aperti al pubblico, in diversi luoghi della provincia. Nel 2010, presso il Teatro di Isola del Liri (FR) è stato messo in scena “Giulietta e Romeo” su musiche di Riccardo Cocciante, con grande successo di critica e di stampa e con diverse repliche, tra cui una al Palazzo dei Congressi a Roma. I diversi spettacoli realizzati hanno coinvolto illustri musicisti, alunni di Conservatorio ed alunni della Scuola Secondaria di I Grado “G. Armellini” di Boville Ernica, ad indirizzo musicale, a partire dall’a.s. 2001/2002. La tradizione artistica del Musical continua a contribuire, in maniera rilevante, alla crescita culturale, artistica e musicale di giovani talenti presenti nel territorio, che si esprimono attraverso diversificati linguaggi espressivi ed artistici. Dal 2001 la locale Scuola Secondaria di primo grado ha attivato corsi di orientamento musicale ed ha formato un’Orchestra Stabile Giovanile “G. Armellini”, con risultati molto apprezzabili. Nel 2014 l’ANSI - Comitato di Coordinamento Cittadino di Frosinone, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Boville: Libertà è Partecipazione” e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, ha organizzato la prima edizione del Concorso Musicale Nazionale “Note nel Borgo dell’Angelo” rivolto agli alunni delle Scuole Secondarie di I Grado ad indirizzo musicale, dei Licei musicali e dei Conservatori, per le categorie pianoforte, archi, fiati, chitarra, formazioni da camera e orchestre. La partecipazione dei giovani musicisti è risultata straordinaria, più di quattrocento partecipanti da diverse regioni d’Italia, isole comprese. Nel 2015, visto il risultato straordinario della precedente edizione, il Regolamento del Concorso ha previsto l’ampliamento delle sezioni al canto lirico e l’estensione delle categorie a tutti i musicisti di nazionalità italiana. Nel 2016, in considerazione del notevole riscontro riscosso dalle precedenti edizioni del Concorso musicale, il Regolamento prevede di estendere le sezioni anche alle formazioni bandistiche.
pianoforte, archi, fiati, chitarra, formazioni da camera, gruppi bandistici, orchestre

ART.1 - L’Associazione A.N.S.I. (Comitato di Coordinamento Cittadino di Frosinone) e l’Associazione Culturale “BOVILLE: LIBERTÀ È PARTECIPAZIONE”, con il Patrocinio del Comune di Boville Ernica, organizzano la quarta edizione del Concorso Musicale Nazionale “Note nel Borgo dell’Angelo” che si svolgerà dal 10 al 14 maggio 2017 presso il Museo Civico, Piazza S. Francesco di Boville Ernica (FR). Il concorso nasce con l’intento di promuovere la cultura musicale in ambito nazionale.

ART.2 - Il concorso prevede 6 SEZIONI: SEZIONE 1 scuole secondarie di primo grado ad indirizzo musicale (pianoforte, archi, fiati, chitarra, formazioni cameristiche ed orchestre) SEZIONE 2 ex allievi delle scuole secondarie di I grado ad indirizzo musicale e licei musicali (pianoforte, archi, fiati, chitarra, formazioni cameristiche ed orchestre) fino a 17 anni SEZIONE 3 ex allievi delle scuole secondarie di I grado ad indirizzo musicale e licei musicali (pianoforte, archi, fiati, chitarra, formazioni cameristiche ed orchestre) dai 18 ai 21 anni SEZIONE 4 pianoforte dagli 8 ai 32 anni SEZIONE 5 archi dagli 8 ai 26 anni SEZIONE 6 formazioni orchestrali e gruppi bandistici fino ad un massimo di 40 elementi

ART.3 Il concorso è pubblico e si divide nelle seguenti categorie:

SEZIONE 1 (programma libero della durata massima di 7 min.) CAT. 1A PIANOFORTE CAT. 1B ARCHI CAT. 1C FIATI CAT. 1D PIANOFORTE 4 MANI CAT. 1E FORMAZIONI CAMERISTICHE (da 2 a 10 elementi, escluso 2 pianoforti) CAT. 1F FORMAZIONI ORCHESTRALI (minimo 11 elementi)

SEZIONE 2 (programma libero della durata massima di 10 min.) CAT. 2A PIANOFORTE CAT. 2B ARCHI CAT. 2C FIATI CAT. 2D PIANOFORTE 4 MANI CAT. 2E FORMAZIONI CAMERISTICHE (da 2 a 10 elementi, escluso 2 pianoforti) CAT. 2F FORMAZIONI ORCHESTRALI (minimo 11 elementi)

SEZIONE 3 (programma libero della durata massima di 15 min.) CAT. 3A PIANOFORTE CAT. 3B ARCHI CAT. 3C FIATI CAT. 3D PIANOFORTE 4 MANI CAT. 3E FORMAZIONI CAMERISTICHE (da 2 a 10 elementi, escluso 2 pianoforti) CAT. 3F FORMAZIONI ORCHESTRALI (minimo 11 elementi)

SEZIONI 4 (PIANOFORTE) CAT. 4A da 8 a 11 anni (programma libero della durata massima di 5 min.) CAT. 4B da 12 a 15 anni (programma libero della durata massima di 10 min.) CAT. 4C da 16 a 19 anni (programma libero della durata massima di 15 min.) CAT. 4D da 20 a 26 anni (programma libero della durata massima di 20 min.) CAT. 4E da 27 a 32 anni (programma libero della durata massima di 25 min.) CAT. 4F 4 MANI da 7 a 11 anni (programma libero della durata massima di 5 min.) CAT. 4G 4 MANI da 12 a 17 anni (programma libero della durata massima di 15 min.) CAT. 4H 4 MANI da 18 a 26 anni (programma libero della durata massima di 20 min.)

SEZIONE 5 (ARCHI) CAT. 5A da 8 a 11 anni (programma libero della durata massima di 5 min.) CAT. 5B da 12 a 15 anni (programma libero della durata massima di 10 min.) CAT. 5C da 16 a 19 anni (programma libero della durata massima di 15 min.) CAT. 5D da 20 a 26 anni (programma libero della durata massima di 20 min.)

SEZIONE 6 (FORMAZIONI ORCHESTRALI E GRUPPI BANDISTICI) CAT. 6A formazioni orchestrali (programma libero della durata massima di 15 min.) CAT: 6B gruppi bandistici (programma libero della durata massima di 12 min.)

ART.4 I concorrenti dovranno iscriversi alla categoria di appartenenza facendo riferimento all’anno solare di nascita. I concorrenti vincitori del primo premio assoluto delle precedenti edizioni non potranno iscriversi nella stessa categoria. Nelle categorie a 4 mani si terrà conto della media dell’età dei concorrenti. È possibile iscriversi ad una categoria superiore ed è ammessa la partecipazione a più categorie.

ART.5 La scheda d’iscrizione dovrà essere spedita: - tramite posta entro e non oltre il 14 aprile 2017 (farà fede il timbro postale), indirizzata a M° VIVIANA IORI CONCORSO MUSICALE NAZIONALE “Note nel Borgo dell’Angelo” Via Casavitola n.32 – 03022 Boville Ernica (Fr) - oppure on-line entro e non oltre il 24 aprile 2017 all’indirizzo concorso.boville@gmail.com Alla scheda d’iscrizione si allegherà: - Fotocopia carta d’identità (per i minori, foto e autocertificazione dei genitori) ad esclusione delle formazioni da camera e orchestrali presentati dalla scuola 4 - Fotocopia ricevuta contributo d’iscrizione (per le formazioni cameristiche, orchestrali e bandistiche unico versamento per tutti i componenti) - Programma con durata dell’esecuzione, in formato word - Certificato (in carta semplice) della scuola secondaria di I grado o liceo musicale, attestante l’iscrizione alla classe musicale. Gli ex allievi dovranno produrre un attestato che certifichi la loro provenienza scolastica - Elenco dei nominativi dei partecipanti, con luogo, data di nascita e strumento, nel caso di formazioni cameristiche, orchestrali o di gruppi bandistici È indispensabile inviare la documentazione completa al momento dell’iscrizione; le domande incomplete non saranno prese in considerazione.

ART.6 Tutti gli iscritti dovranno informarsi su data e ora della prova da sostenere consultando i siti www.comune.boville-ernica.fr.it, www.blpcultura.com, www.ansi.it circa una settimana prima dell’inizio del concorso. L’ordine di esecuzione dei candidati sarà alfabetico; ognuno si presenterà nel giorno e nell’ora stabiliti, munito di un valido documento di riconoscimento. Gli eventuali ritardatari saranno ammessi in coda alla propria categoria. I candidati dovranno mettere a disposizione della giuria, prima di ogni esecuzione, 2 copie dei brani in programma e presentarsi muniti di tutto il materiale necessario per l’esecuzione. Al momento della stesura del calendario non sarà possibile tener conto di nessuna esigenza personale, a meno che non sia stata segnalata al momento dell’iscrizione e documentata da gravi motivi. Le eventuali richieste saranno tenute in considerazione nei limiti del possibile e in ogni caso, dopo la pubblicazione, non si potranno apportare modifiche.

ART.7 I candidati solisti, qualora avessero bisogno del pianista accompagnatore, dovranno farne esplicita richiesta nella domanda di iscrizione, inviando contestualmente una copia dei brani scelti ed aggiungendo al contributo d’iscrizione un ulteriore versamento di € 40,00. 5

ART.8 I concorrenti avranno la possibilità di effettuare una prova acustica, secondo un orario stabilito e reso noto contemporaneamente al calendario delle esecuzioni.

ART.9 Contributi d’iscrizione da effettuarsi su conto corrente bancario IBAN: IT 16 X 05297 14801 000010345536 intestato all’A.N.S.I. – COMITATO DI COORDINAMENTO CITTADINO DI FROSINONE Causale: Contributo Concorso Musicale, nome del singolo o della formazione di appartenenza. Per le Sezioni I, II e III è necessario indicare la Scuola di provenienza.

CAT. 1A-1B-1C €30,00

CAT. 1D €25,00 per ciascun componente

CAT. 1E €50,00 fino a 5 componenti €80,00 da 6 a 10 componenti

CAT. 1F €5,00 per ciascun componente

CAT. 2A -2B-2C €35,00

CAT. 2D €30,00 per ciascun componente

CAT. 2E €50,00 fino a 5 elementi

CAT. 2F €5,00 per ogni componente

CAT. 3A-3B-3C €40,00

CAT. 3D €35,00 per ciascun componente

CAT. 3E €60,00 fino a 5 elementi

CAT. 3F €8,00 per ogni componente

CAT. 4A-5A €25,00

CAT. 4B-5B €30,00

CAT. 4C-5C €35,00

CAT. 4D-5D €40,00

CAT. 4E €45,00

CAT. 4F €25,00 per ciascun componente

CAT. 4G €30,00 per ciascun componente

CAT. 4H €40,00 per ciascun componente

CAT. 6A,6B € 8,00 per ciascun componente

 

6 ART.10 Le spese di viaggio e di soggiorno dei concorrenti saranno completamente a carico degli stessi. Il contributo d’iscrizione non è rimborsabile per alcuna ragione, salvo l’annullamento del Concorso.

ART.11 Le giurie saranno composte da insigni musicisti, da docenti di Conservatorio e da rappresentanti di importanti Istituzioni. Non possono far parte delle Commissioni persone che abbiano rapporti di parentela con i concorrenti. Coloro che abbiano in atto o abbiano avuto nei due anni precedenti il Concorso rapporti didattici con un concorrente, si asterranno dalla votazione per il medesimo.

ART.12 Per tutte le categorie la giuria adotterà i seguenti criteri di punteggio: Primo Premio Assoluto al concorrente che avrà ottenuto una votazione non inferiore a 98/100 Primo Premio al concorrente che avrà ottenuto una votazione compresa tra 95 e 97/100 Secondo Premio al concorrente che avrà ottenuto una votazione compresa tra 90 e 94/100 Terzo Premio al concorrente che avrà ottenuto una votazione compresa tra 85 e 89/100 Diploma di merito ai concorrenti che avranno ottenuto una votazione compresa tra 80 e 84/100 Diploma di partecipazione a tutti i concorrenti che avranno ottenuto una votazione inferiore a 80/100. In caso di parità di punteggio, l’eventuale premio sarà assegnato al concorrente più giovane.

ART.13 Ai primi premi assoluti saranno assegnati:

CAT. 1A-1B-1C Diploma e Borsa di studio di € 110,00

CAT. 1D Diploma e Borsa di studio di € 120,00

CAT. 1E Diploma e Borsa di studio di € 220,00

CAT. 1F Diploma e Borsa di studio di € 350,00

CAT. 2A-2B-2C Diploma e Borsa di studio di € 120,00

CAT. 2D Diploma e Borsa di studio di € 130,00

CAT. 2E Diploma e Borsa di studio di € 200,00

CAT. 2F Diploma e Borsa di studio di € 350,00

CAT. 3A-3B-3C Diploma e Borsa di studio di € 130,00

CAT. 3D Diploma e Borsa di studio di € 140,00

CAT. 3E Diploma e Borsa di studio di € 220,00

CAT. 3F Diploma e Borsa di studio di € 450,00

CAT. 4A- 5A Diploma e Borsa di studio di € 100,00

CAT .4B- 5B Diploma e Borsa di studio di € 110,00

CAT. 4C- 5C Diploma e Borsa di studio di € 130,00

CAT. 4D- 5D Diploma e Borsa di studio di € 150,00

CAT. 4E Diploma e Borsa di studio di € 180,00

CAT. 4F Diploma e Borsa di studio di €-100,00

CAT. 4G Diploma e Borsa di studio di € 130,00

CAT. 4H Diploma e Borsa di studio di € 160,00

CAT. 6A Diploma e Borsa di studio di € 500,00

CAT. 6B Diploma e Borsa di studio di € 500,00

Ai Primi Premi diploma e medaglia;

ai Secondi e Terzi diploma.

Tutti i Primi Premi assoluti ed eventualmente altri premiati scelti dalla giuria saranno tenuti ad esibirsi nel concerto finale.

ART.14 I risultati saranno comunicati al termine delle audizioni di ciascuna categoria, a cui seguirà la consegna dei premi, fatta eccezione dei Primi Premi assoluti, del Primo, Secondo e Terzo premio, ai quali saranno consegnati durante il concerto finale.

ART.15 L’Organizzazione non si assume alcuna responsabilità di rischi o danni di qualsiasi natura che dovessero accadere ai partecipanti, agli effetti personali e agli strumenti di loro proprietà, durante lo svolgimento del Concorso.

ART.16 L’iscrizione al Concorso comporta l’accettazione incondizionata di tutti gli articoli del presente Regolamento. Per tutto quanto non previsto sarà competente il Foro di Frosinone.

         

 

 

LE CITTA' FORTIFICATE

BOVILLE ERNICA

 

Da visitare :

 

10 gennaio 2014: La Stella dei magi ed il sarcofago decifrato

Mostra "Il Vangelo secondo Giotto" Gli affreschi Scrovegni di Padova a Boville Ernica

 

XENIAevento 30 novembre 2012 sul sarcofago paleocristiano

Boville Ernica,tra medioevo e Giotto

sfoglia la brochure :

 

Prenota il tuo gruppo alla visita di Boville Ernica, in mezza giornata o intera

xenia@associazionexenia.it o Telefona al 347 0143060

 

sfoglia un estratto del libro guida di Boville Ernica

4 Giorni in Ciociaria tra storia e arte

sfoglia la brochure :

.

Prenota il tuo gruppo alla visita dei luoghi più noti della Ciociaria e Boville Ernica in 4 giorni

xenia@associazionexenia.it o Telefona al 347 0143060

 

 

 

 

 

 

 

Boville Ernica (Bauco fino al secolo scorso) ha origini antichissime e si è sviluppata con tre diverse fasi insediative: una protostorica o preromana, una romana ed una medievale. Le testimonianze delle varie epoche della storia attraversate dalla cittadina, sono conservate nei resti degli insediamenti dell'età del ferro, nelle mura megalitiche di Monte di Fico,

nei reperti del periodo romano e nella cinta muraria medievale con le diciotto torri a base quadrata o circolare, che racchiude ad anello ininterrotto, tutto il centro storico, sorto attorno al X secolo. La storia di Boville Ernica affonda le radici nell'epoca romana. Il nome deriverebbe dalla congiunzione di due parole latine: "bovis" (del bove) e "villae" (città), cioè "Città del dio Bove". Nella località di Monte di Fico sono stati trovati molti reperti di terracotta raffiguranti il bue. Inoltre, ulteriori reperti ci fanno supporre che nella stessa località sorgesse un tempio edificato in onore di tale divinità. L'appellativo Ernica, è un aggettivo che indica una diramazione della catena dei Monti Ernici, dove sorge la cittadina. Per mille anni fu chiamata Buca, Babuco, Bauco. Questi nomi possono essere derivati dalla natura del colle su cui sorge; infatti ancora oggi si osservano grandi buche o grotte a nord del territorio, le quali spinsero i primi abitanti a chiamare con questo nome la loro dimora: Buca o Bauco. Ma potrebbe anche essere vero il fatto che un tempo il colle fosse boscoso e fosse abbondante di sambuco (vegetazione che ancora si riscontra): sambuco-bambuco-banbucus-bauco. Una ulteriore e probabilmente più attendibile interpretazione, basata sulla classificazione di studiosi come il Coarelli che annovera Boville tra le città volsche e non erniche, vede nella cittadina l'antica Luca dei Volsci, mitica città del popolo volsco. Esiste ancor oggi nel territorio una contrada con toponimo di possibile derivazione : La Lucca. Un tempo la cittadina sorgeva al piano ma, avendo subito totale distruzione dai Saraceni e nel 939 dagli Ungheri, gli abitanti si trasferirono sul colle, sia per cercare maggiore sicurezza, sia perché attratti dalla fama del santo pellegrino Pietro Ispano, il quale, giungendo dalla Spagna, dopo aver combattuto in difesa della religione cristiana, aveva qui posto la sua dimora vivendo in una grotta. Grazie alla posizione strategica ed al baluardo costituito dalle mura, nel 1204 i baucani riuscirono a respingere gli attacchi delle truppe del regno di Napoli che intendevano attaccare lo Stato Pontificio. Il Papa Innocenzo III, per ringraziare i valorosi cittadini donò loro l'autonomia amministrativa. Ebbe inizio così una "repubblica" che governata a turno da dodici famiglie, andò avanti per più di quattrocento anni, caratterizzati dalla pace e dalla ricchezza.

Le bellezze storico-artistiche di Boville Ernica, sono circondate dalla cornice naturalistica delle valli del Sacco, del Liri e del Cosa. Camminando intorno alla cinta muraria, ammirando le torri e gli archi delle porte d'ingresso alla città, si può contemporaneamente volgere lo sguardo sullo splendido panorama dell'intera Ciociaria

La passeggiata attorno alle mura del paese ci offre anche la vista sulla flora dei Monti Ernici, gli uliveti ed i vigneti, vanto delle produzioni vinicole ed olearie locali. Percorrendo l'anello della strada che affianca le mura, sono visibili i territori di ben 72 comuni diversi appartenenti a 6 province di 4 regioni diverse (Lazio, Campania, Abruzzo, Molise). Il particolare fascino di queste vedute è stato descritto ed esaltato da letterati come Cesare Zavattini ed illustrato da artisti famosi come Giovanni Fattori, che per alcuni periodi della loro vita hanno soggiornato a Boville. Le mura difensive, che facevano di Bauco un paese inespugnabile, sono così ben conservate che ancor oggi la chiusura dei cancelli delle tre porte cittadine, impedirebbe ogni accesso al borgo. Passeggiare nelle vie del centro, è come fare un salto indietro nella storia: i vicoli, le facciate delle antiche residenze con le finestre a bifora, i palazzi gentilizi rinascimentali, le chiese, ricche opere d'arte, ci sorprendono in ogni angolo. La sorpresa continua se proviamo ad entrare, ad esempio nella chiesa di S. Pietro Ispano, dove oltre ad un sarcofago paleocristiano con una decorazione a bassorilievo importante e studiata dagli storici di tutto il mondo,

 

è conservata l'unica opera a mosaico di Giotto, l'Angelo,

proveniente dall'antica basilica costantiniana di S. Pietro di Roma e che il Monsignor Simoncelli, segretario del Papa Paolo V Borghese, riuscì a preservare dalla distruzione durante i lavori di ammodernamento e a portare nel suo paese, insieme ad altre importanti opere del Sansovino (la Madonna con Bambino) e del Bregno, che si possono ammirare nella stessa chiesa. Di poco posteriori all'epoca di Giotto, sono gli affreschi rinvenuti nei restauri dell'ex chiesa dell'antico convento di S. Francesco, mentre in S. Stefano si trova una splendida raccolta di tele di scuola bolognese del XVII secolo. In S. Michele Arcangelo è conservata una tela del Cavalier D'Arpino ed il monumento funebre del Cardinale Ennio Filonardi. Il famoso prelato, le cui doti furono premiate da ben sei Papi, nel XVI secolo, periodo in cui operò come Nunzio Apostolico, agì con grande diplomazia riuscendo a salvare gran parte della Svizzera dalla riforma luterana. Rivestì molte cariche importanti tra cui quella di governatore di Castel S. Angelo a Roma. Fu proprio il Filonardi che commissionò a Benvenuto Cellini, suo amico, il busto argenteo di S. Pietro Ispano ancor oggi conservato a Boville. Altro illustre cittadino fu il poeta Desiderio De Angelis, apprezzato ed incoronato dell'alloro poetico dal doge di Venezia nel XVII secolo. Il suo monumento funebre si trova nella collegiata di S. Michele Arcangelo. Poco prima dell'ingresso al paese si trova il monumento a ricordo della battaglia risorgimentale che nel 1861 si svolse a Bauco tra piemontesi e truppe borboniche.

Testo di Paola D'Arpino, tratto dalla brochure di Boville Ernica.

 

 

 

- La Cinta Muraria Medievale, le 18 torri, le tre Porte

- Chiesa di S. Pietro Ispano

- Mosaico dell'Angelo di Giotto

- Sarcofago paleocristiano della Natività

- Castello Filonardi (solo a Pasqua e Pasquetta)

- Palazzo Simoncelli

- Chiesa di S. Michele Arcangelo

- Chiesa di S. Francesco

- Chiesa di S. Stefano

 

 

Gli Uomini e le Donne Illustri

- Mons. Giovanni B. Simoncelli
- Cardinale Ennio Filonardi
- Desiderio De Angelis (Poeta
)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ristorante Pizzeria

"Locanda Di Giotto"

Di Bonanni Paolina Ristorante, Pizzeria, Locanda, Ostello - Boville Ernica - Frosinone Corso Umberto Primo, 14 Tel. 0775 379633

 

-Pizzeria Il Frantoio Via Ripresa 5 , 03022 Boville Ernica , 0775 379627

- L'Altro Frantoio C.so Umberto I. 45 , 03022 Boville Ernica ,0775 3797490

- La Palma Piazza San Francesco, 3 03022 , Boville Ernica , Italia

 

 

Dove mangiare fuori dal centro storico :

- La Rotonda Via Cologni - 03022 Boville Ernica (FR) tel. 0775 379173

- Gran Paradiso Via Valle Paradiso, 22 , 03022 Boville Ernica ,0775 356576

- Hot Ice Pizza E Gril Via Madonna delle Grazie | Boville Ernica , 03022 0775356223
         
         
0

 

 

Web Design&Admin © StudioProgettazione