"> GuidaTuristicaCOLLEPARDOeTRISULTI

COLLEPARDO,

LE GROTTE E LA

CERTOSA DI TRISULTI

Da visitare :

COLLEPARDO, LE GROTTE

E LA CERTOSA DI TRISULTI

Gli Uomini e le Donne Illustri

 

La Certosa

Il Santuario delle Cese

Il pozzo d'Antullo

Le Grotte di Collepardo

 

 

 

 

Collepardo è su un rilievo dei Monti Ernici a 586 m s.l.m, in un'area interessata da un'importante attività carsica offrendo cosi al visitatore sia paesaggi particolarmente affascinanti immersi nella natura, sia aspetti artistici, storici e religiosi.

Il gioiello più noto è la Certosa di Trisulti : uno dei monasteri più belli dell'Italia centrale. Costruito nel XIII secolo per volere di Innocenzo III, propone il bel Palazzo di Innocenzo III in stile romanico-gotico, la splendida Chiesa barocca dedicata a San Bartolomeo e la settecentesca Spezieria o Farmacia, nella quale i monaci preparavano medicamenti con le erbe dei Monti Ernici e in cui si possono ammirare sia i vasi in terracotta maiolicata per le spezie e gli unguenti sia gli affreschi settecenteschi e ottocenteschi che la ornano.

Le Grotte di Collepardo ed il Pozzo d'Antullo: costituiscono un unico sistema . Le Grotte di Collepardo , dette anche Grotte dei Bambocci per la forma delle rocce somiglianti a figure umane, sono lunghe 180 m e hanno vasti ambienti ricchi di stalattiti e stalagmiti. Non lontano, il suggestivo Pozzo d'Antullo costituisce una vera rarità naturale: è una grande voragine carsica con un diametro medio di 100 m e una profondità di 60 m, originatasi per sprofondamento della volta di una caverna.

Il centro storico ha mantenuto il suo aspetto medievale tuttora racchiuso dalle antiche mura, il cui tracciato è segnato da tre porte e da sei torri . Al suo interno, fra le antiche case in cui si aprono caratteristici portali e bifore , spiccano il Palazzo Comunale, la Chiesa del Santissimo Salvatore e la Rocca dei Colonna .

 

 

 

 

 

 

Web Design&Admin © StudioProgettazione